Look back without anger- Solo wow

Cari lettori, lo so, lo so, è tempo che non mi faccio sentire e non proseguo la storia di Marta e Lorenzo. Dunque, dato che sono in treno in viaggio verso Venezia e ne avrò per qualche ora, ho deciso di buttare giù qualcosa.
E allora ecco l’idea geniale, Chiara aveva trovato la soluzione perfetta: “Certo, domani sera faccio la baby-sitter ma mercoledì sono libera”. 

Era una risposta che cadeva a pennello, Lorenzo lavorava e Marta non era da meno, anche lei si teneva impegnata e cercava di essere indipendente. 

Si, messaggio inviato e dita incrociate in attesa di una risposta. Chiara di nuovo aveva preso tra le mani il telefono di Marta per anticiparla nella lettura del messaggio e dopo poco vibrava il telefono, gli occhi di Marta brillavano.

Chiara legge, sorridente, era una risposta molto molto intrigante. “Ti porto a cena fuori, alle 20 sarò fuori casa tua se mi dici dove abiti”. 

La faccia di Marta era un semplice “wow”.

Look back without anger-Messaggio

Chiara aveva preso in mano il telefono, si era ben nascosta dallo sguardo curioso dell’amica e aveva iniziato a leggere il messaggio. 

Era abbastanza lungo per essere una risposta a un “Buongiorno” ma era tanto lungo quanto positivo, se qui lo intendiamo come favorevole alle speranze di Marta. Con parole semplici Lorenzo le aveva chiesto di vedersi ancora, non la sera stessa, Lorenzo avrebbe lavorato, ma il giorno seguente.

Chiara aveva sorriso e Marta se ne era accorta, le aveva chiesto subito del messaggio e Chiara, che era nata chiacchierona, le aveva subito detto tutto. 

Marta era al settimo, anzi no all’ottavo cielo. La sua risposta era ovviamente un si ma doveva trovare il modo di non far capire a Lorenzo che si sarebbe gettata tra le sue braccia anche immediatamente. 

Era una donna, Marta, doveva pur farsi desiderare!

Look back without anger-“Buongiorno a te”

Era arrivata da Chiara con un sorriso enorme stampato in faccia, aveva invaso la casa di entusiasmo e allegria proprio come una bambina che ha appena ricevuto il suo gioco preferito. Si era precipitata verso l’amica e quasi urlando le aveva detto “Guarda!” e le aveva mostrato il telefono. Chiara l’aveva abbracciata, felice quasi quanto Marta, e subito si erano messe a discutere su come e quando rispondere.

Alla fine decisero per un semplicissimo “Buongiorno a te” ma quella discussione era durata quasi un’ora ed era stata complicatissima, di volta in volta ciascuna proponeva una risposta diversa, anche di una sola virgola rispetto alla precedente, ma per giungere alla decisione le due avevano dovuto sudare. 

Marta aveva scritto il messaggio e con gli occhi chiusi lo aveva inviato e poi subito aveva posto il telefono a faccia in giù sul tavolo, sperando di evitare di controllare continuamente se ci fosse una risposta o meno. Le tremavano le mani, ma il suo viso aveva un’espressione piena di speranza che non poteva che prevedere un finale positivo alla vicenda. 

Ed ecco, il telefono aveva vibrato, non una, ben due volte. Marta aveva guardato Chiara che immediatamente aveva capito tutto, sarebbe stata lei la prima a guardare.

Pancakes alla nutella

Ingredienti

  • 1 uovo
  • 40 grammi di zucchero
  • 100 grammi di farina
  • 100 millilitri di latte
  • Un cucchiaino di lievito per dolci
  • Nutella

Preparazione

  1. Un una ciotola sbattere l’uovo insieme allo zucchero
  2. Aggiungere la farina e il lievito e continuare a sbattere
  3. Unire il latte e continuare a mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo
  4. Scaldare una piastra o una padella antiaderente e ungerla con della carta assorbente intinta nell’olio
  5. Versare un cucchiaio di impasto al centro della padella 
  6. Aggiungere un cucchiaino di Nutella al centro del composto e poi ricoprire con un altro cucchiaio di impasto
  7. Cuocere per circa due minuti e poi, con l’aiuto di una spatola, girare il pancake e cuocere dall’altro lato per altri due minuti
  8. Impilare man mano i pancake su un piatto e servire

Voila i vostri pancakes ripieni di Nutella!

Look back without anger-Numero sconosciuto

Chiara ovviamente era la prima della lista, chiedeva aggiornamenti riguardo Lorenzo, poi c’era la mamma che le chiedeva di mettere in ordine la stanza, poi eccolo, un numero sconosciuto, il cuore le batteva a mille, “Buongiorno Marta” firmato Lorenzo. Non ci credeva ancora, doveva avere un po’ di tempo per capire cosa stava davvero succedendo.

Subito un messaggio a Chiara: “Mi ha scritto, lo aveva detto! Incredibile, ora vengo da te! Ho bisogno di consigli sul da farsi”. 

Era estate, il caldo imponeva a Marta di indossare solo abiti, gonne o pantaloncini sopra al ginocchio e così aveva optato per una salopette di jeans leggera e dei sandaletti argentati. Aveva chiuso la porta di casa, borsetta in spalla, e si era diretta verso la casa di Chiara. Ormai la strada la conosceva a memoria e questo le permetteva di distrarsi tra telefonino e pensieri. 

“2 minuti e ci sono, aprimi bella!”…

La torta alla marmellata più facile del mondo

Ingredienti

  • 330 grammi di farina 00
  • 100 grammi di burro 
  • 180 grammi di zucchero
  • 3 uova
  • 150 ml di latte
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • Marmellata q.b.

Preparazione

  1. Preriscaldare il forno a 180 C°
  2. Amalgamare le uova con lo zucchero in una terrina con una frusta a mano o elettrica
  3. Aggiungere al composto il latte e il burro precedentemente fuso 
  4. Aggiungere la farina setacciata e il lievito e mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo e senza grumi
  5. Imburrare una tortiera (24 cm di diametro ca.) e versare circa meta del composto sul fondo
  6. Con un cucchiaio aggiungere la marmellata in più punti e infine ricoprire il tutto con il composto restante 
  7. Infornare e cuocere per 40/45 minuti 

La torta è pronta per essere servita! Si può ancheanspolverare spolverare con zucchero a velo oppure decorare con altra marmellata.

Buon appetito! 😋

Cheesecake al cioccolato! 

Ciao amici lettori, oggi vi propongo la ricetta di una cheesecake che faccio spesso, veloce e senza cottura. Spero vi piaccia!

Ingredienti: 

  • 170 grammi di biscotti Digestive (o biscotti secchi)
  • 80 grammi di burro
  • 250 grammi di formaggio fresco tipo Philadelphia
  • 170 di yogurt greco bianco
  • 10 grammi di colla di pesce (facoltativo)
  • 100 grammi di zucchero
  • 60 grammi di cioccolato fondente
  • 60 grammi di cioccolato al latte

Procedimento:

  1. Tritare i biscotti in una ciotola e aggiungere il burro fuso (nel microonde o a bagno maria), amalgamare i due ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo
  2. Prendere una tortiera circolare (24 cm di diametro ca.) e disporre il composto in maniera regolare sul fondo premendo con un cucchiaio
  3. Mettere la tortiera in freegorifero per circa 30 minuti
  4. Nel frattempo sciogliere la colla di pesce prima in acqua fredda e poi in un pentolino a fuoco lento
  5. Unire il formaggio fresco Philadelphia allo yogurt e allo zucchero, amalgamare, ed infine aggiungere la colla di pesce
  6. Disporre sopra la base di biscotti la crema di formaggio e yogurt fino ad ottenere uno strato di circa 3-4 cm
  7. Disporre di nuovo il tutto in frigorifero per circa 30-45 minuti
  8. Sciogliere tutto il cioccolato a bagno maria o nel microonde e per ultimo aggiungerlo alla torta, o come glassa di copertura oppure per decorare.

La vostra cheesecake è servita!

Look back without anger-Il risveglio

E la serata era finita così, tra le chiacchiere di Marta e Chiara e l’attesa di un messaggio che chissà se sarebbe mai arrivato. 

8 Giugno, ore 2.01, vibra il telefono, Marta controlla speranzosa, niente, è Chiara “Dormi bene Biancaneve”. Marta aveva sorriso, come al solito. Chiara la chiamava proprio così, “Biancaneve”, per la sua spensieratezza, perché Marta era così bella; all’inizio la invidiava: seduta al primo banco, alta, snella, tutti i ragazzi della scuola la cercavano ma col tempo era andata oltre quel suo fascino di brava ragazza e l’aveva conosciuta fino in fondo, scoprendo lati di lei che forse nemmeno Marta stessa conosceva.

Marta aveva chiuso gli occhi e il sonno l’aveva catturata, con la testa sotto il cuscino e il sorriso sulle labbra.

Non aveva sognato niente quella notte o forse semplicemente non lo ricordava ma il mattino seguente fu colta da una dolce sorpresa. 

25 messaggi da 4 chat, Marta aveva ancora gli occhi assonnati ma di certo non poteva aspettare, aveva preso il telefono tra le mani e con le dita incrociate aveva cominciato a scorrere i messaggi…